Anche Reggio Calabria si aggiunge alle città coperte da Tiscali UltraInternet Fibra

L'attivazione si può fare in diverse zone della città

La fibra ottica, quella vera, quella che arriva fino in casa, è ora disponibile anche a Reggio Calabria. Nella città che si affaccia sullo Stretto di Messina sono state coperte circa 21.000 unità immobiliari che adesso, grazie alla partnership di Tiscali con Open Fiber, potranno usufruire dell'offerta Tiscali UltraInternet Fibra, la connessione ultraveloce con velocità massima pari a 1 Gigabit.

Open Fiber coprirà  in FTTH (Fiber To The Home) nei prossimi mesi 56.000 unità immobiliari nella città dello Stretto, grazie a un investimento diretto di oltre 13 milioni di euro.

 

Non si può certo dire che Reggio Calabria sia una città priva di attrattive. Una sosta, per quanto breve, deve assolutamente comprendere una visita al Museo Archeologico Nazionale. Il motivo principale non risiede tanto e non solo nel vedere i pur interessanti reperti della storia della Magna Grecia, ma anche e soprattutto per ammirare gli incredibili, e celeberrimi, Bronzi di Riace.

Vuoi navigare senza limiti a 1 Gigabit con la fibra ottica? Verifica qui se la tua zona è coperta e scopri l'incredibile tariffa di Tiscali UltraInternet Fibra!

Situati nella sezione dedicata all'archeologia subacquea, sono due statue di bronzo di guerrieri ritrovati nel 1972 a Riace, e considerate il più importante ritrovamento archeologico marino del Novecento.

Conclusa la visita al Museo, si può fare una passeggiata sul Lungomare Falcomatà, dedicato al sindaco che fece "rifiorire" Reggio con la cosiddetta "Primavera di Reggio" in cui vennero completati i lavori del lungomare, fermi da oltre 20 anni.

Lungo "il più bel chilometro d'Italia" (come pare lo definì D'Annunzio) si può ammirare il Miraggio della Fata Morgana, un fenomeno ottico in base al quale si possono ammirare le immagini della Sicilia riflesse sul mare, a seconda della presenza di determinate condizioni climatiche. 

Continuando la passeggiata si arriva al Duomo, un edificio di epoca normanna che venne ricostruito una prima volta nel Settecento, e una seconda e terza volta in seguito ai terremoti del 1783 e del 1908.

Uno dei simboli più evidenti  della città è il Castello Aragonese, la cui struttura originaria risale a molto prima degli aragonesi, che lo restaurarono e ricostruirono in alcune parti. Oggi è sede dell'Osservatorio dell'Istituto Nazionale di Geofisica.

La passeggiata per eccellenza, comunque, si fa in Corso Garibaldi (semplicemente "Il Corso" per gli abitanti), una via lunga 2 km compresa tra il Museo Archeologico Nazionale e la Villa Comunale.

Per quanto riguarda l'offerta enogastronomica, il re è ovviamente il peperoncino , come in tutta la Calabria. I salumi tipici sono la soppressata, il capocollo e la nduja (un famosissimo insaccato morbido generalmente piccante, per la presenza del peperoncino).

Per quanto riguarda il pesce, immancabile il pesce spada e il pesce azzurro preparato in diversi modi, come la tortiera di alici e l'insalata di pesce stocco.

I re dello street food sono gli arancini, onnipresenti, come i calzoni e le schiacciate. Passando ai dolci troviamo la brioche gelato, il torrone gelato, i cannoli con la ricotta.

Tra i vini, invece, sono molto apprezzabili il Greco di Bianco D.O.C., il Cerasuolo e lo Zibibbo.

Cosa aspettate a farvi una gita a Reggio Calabria?