Come cambiare DNS su Android

Più velocità e maggiore privacy grazie a una semplice configurazione

Cambiare i server DNS su un cellulare Android non è difficile, richiede solo qualche modifica delle impostazioni generali.

DNS sta per "Domain Name System" ed è in pratica la "rubrica" di internet. Un DNS trasforma i domini (come tiscali.it) in indirizzi IP che si possono ricordare più facilmente. Senza DNS, gli indirizzi di dominio non potrebbero essere tradotti in indirizzi IP instradabili. Questo è il motivo per cui i DNS sono così importanti.

Per ogni dispositivo che richiede l'accesso al mondo esterno (definito anche come WAN, o Wide Area Network) esiste un server DNS (o due) che comunica allo smartphone come arrivare a un determinato indirizzo. Questi indirizzi sono quasi sempre associati al carrier (come Telecom) o alla rete wireless utilizzata.

Chiamate + Internet a SOLI 2,50€ al mese? Ma siamo matti??? 
No, è la nuova offerta di Tiscali Mobile! 

Quei server DNS potrebbero non essere sempre tra i più veloci nella traduzione che avviene da dominio a indirizzo IP. O, peggio ancora, potrebbero essere poco sicuri. Purtroppo non è possibile cambiare il DNS di un dispositivo a cui non è stato fatto il root. Si può, però, cambiare il DNS quando si è connessi a una rete wireless. Considerando che le reti wireless spesso sono meno sicure di quelle fisse, il cambio dei DNS potrebbe essere una cosa saggia da fare.

Quali DNS utilizzare

Il cambiamento manuale dei DNS in uno smartphone non è difficile. I due DNS gratuiti più popolari sono quelli di Google e OpenDNS.  Entrambi sono estremamente validi. Gli indirizzi sono:

Google: 8.8.4.4. e 8.8.8.8

OpenDNS: 208.67.222.222 e 208.67.220.220

Cambiare DNS su Android 9 (Pie)

Android 9 ha un metodo completamente diverso dalle versioni precedenti per cambiare gli indirizzi dei server DNS.  Si possono, cioè, impostare indirizzi DNS alternativi in una singola posizione. Esiste, però, una differenza molto importante. Con Android 9 non si può configurare un server DNS standard come Google o OpenDNS. Ciò che si deve usare, invece, si chiama DNS-over-TLS, che è una forma cifrata di DNS. Questi indirizzi saranno nomi di dominio e non indirizzi IP.

Uno dei DNS privati più popolari è CloudFlare, il cui indirizzo è 1dot1dot1dot1.cloudflare-dns.com.

Ma come si fa, nella pratica a cambiare i DNS su Android Pie?

1) Tirate giù due volte la tendina delle notifiche poi toccate l'icona con l'ingranaggio nell'angolo in basso a destra della tendina. Nella finestra che si aprirà toccate Rete e Internet.

2) Nella finestra successiva toccate Avanzate per rivelare la voce Private DNS

3) Toccate Private DNS, selezionate Private DNS provider hostname e digitate l'URL di CloudFlare citato qui sopra oppure quello di Google (dns.google)

4) Toccate Salva

Cambiare DNS su Android 8 (Oreo) o versioni precedenti

Adesso configureremo una rete Wi-Fi da utilizzare come server DNS alternativo su Android Oreo. Questo metodo funziona anche con Android 7 e 6 (anche se la posizione di alcune impostazioni potrebbe essere diversa).

Ricordatevi che l'operazione di cambiamento dell'indirizzo del DNS su Android 8 e versioni precedenti dev'essere fatta per ogni singola rete wireless. Un po' scomodo, ma è così.

Ecco come fare:

1) Tirate giù due volte la tendina delle notifiche poi toccate l'icona con l'ingranaggio nell'angolo in basso a destra, poi toccate Wi-Fi

2) Tenete premuto il nome della rete wireless da modificare e poi toccate Modifica rete

3) Toccate Opzioni avanzate e poi DHCP

4) Dal menu a tendina toccate Statico e poi DNS 1. Digitate l'indirizzo del DNS (8.8.8.8 per quello di Google, ad esempio)

5) Toccate Salva per finire.

Ripetete questo procedimento (come abbiamo già accennato) per ogni rete wireless per cui volete usare DNS alternativi. Potete anche configurare diversi server DNS per reti diverse. Potreste anche riscontrare che un server DNS funziona meglio su una rete piuttosto che su un'altra, non dovete far altro che provare.