Ad Agrigento si naviga a 1 Gigabit al secondo, grazie a Open Fiber e Tiscali

5mila unità immobiliari già coperte, ma si prevede di arrivare a 19mila entro un anno e mezzo

La copertura della fibra ottica sul territorio nazionale continua, e stavolta arriva a toccare Agrigento: nei quartieri di Spinasanta, Calcarelle, San Giuseppuzzo e Fontanelle si può già sottoscrivere l'offerta Tiscali UltraInternet Fibra,  che permette di  usufruire di velocità fino a 1 Gigabit al secondo.

Le unità immobiliari già coperte sono 5mila, ma grazie a un investimento di 7 milioni di euro nei prossimi mesi saliranno a 19mila. I lavori di realizzazione della rete FTTH sono partiti l'estate scorsa e si concluderanno entro 18 mesi. Open Fiber limita il più possibile i disagi per le comunità usando, ove possibile, cavidotti e reti preesistenti.

Vuoi navigare senza limiti a 1 Gigabit con la fibra ottica? Verifica qui se la tua zona è coperta e scopri l'incredibile tariffa di Tiscali UltraInternet Fibra!

Ad Agrigento (l'antica Girgenti) si trova la celeberrima Valle dei Templi, suggestivo parco archeologico e paesaggistico patrimonio dell'Unesco dal 1997. Qui si trovano i templi greci di Ercole, Giove Olimpico, Giunone (450 a.c.) e, il meglio conservato di tutti, il tempio della Concordia, capolavoro di architettura dorica.  

A 15 km dal centro urbano si trova un'altra location assolutamente imperdibile anche per chi dovesse passare di sfuggita: la Scala dei Turchi, una parete di rocce bianche che scende gradualmente verso il mare. La falesia è percorribile, e salendo dalla spiaggia si gode di un panorama mozzafiato, soprattutto al tramonto.  

Entrando in città, invece, possiamo fare una passeggiata nel centro storico percorrendo la Via Atenea, regno dello shopping, attorno alla quale si trovano numerosi vicoli e stradine molto pittoreschi che fanno pensare a un borgo medievale.

Non possono mancare gli edifici religiosi, tra i quali la Basilica dell'Immacolata, la Chiesa di Santa Maria dei Greci e, soprattutto, la Cattedrale di San Gerlando, dedicata al santo patrono della città.

Cosa mangiare ad Agrigento? Possiamo cominciare con un primo tipicamente siciliano, la pasta con le sarde oppure scegliere gli spaghetti con gambero rosso e pistacchio (ingrediente che ricorre spesso nella cucina isolana).

Tra i secondi si può consigliare il coniglio in agrodolce oppure la salsiccia al finocchio selvatico. Per concludere degnamente il pasto si può optare per la cubaita, un dolce croccante a base di miele di origini moresche.

Buona gita ad Agrigento!