5 motivi per non usare VPN gratuite, e altrettanti per abbonarsi a quelle a pagamento

Le VPN premium costano pochi euro al mese, meglio non rischiare

Premessa: non sapete cosa è una VPN? Leggetevi prima questo articolo e poi tornate qua!

E' difficile dire di no a un bene o a un servizio gratuito. Quando si tratta di sicurezza informatica e di privacy, però, l'opzione "free" potrebbe non essere una buona idea. Certo, le VPN gratuite stanno diventando sempre più popolari, ma è necessario fare attenzione ad alcune cose. Ecco quali:

1) Sicurezza

Quando si parla di VPN gratuite si dovrebbe verificare che proteggano efficacemente la vostra presenza online. Non solo non hanno alcun obbligo di proteggere la vostra privacy, ma addirittura, in alcuni casi, ci sono state delle compagnie che hanno venduto accessi a chiunque intendesse pagare per un servizio IP "anonimo", che in effetti passava attraverso la connessione.

2) Tracciamento e anonimato

Una delle VPN gratuite è stata beccata (come abbiamo appena accennato) non solo a consentire al traffico di altri utenti di passare attraverso la propria connessione (il che significherebbe essere responsabili di qualsiasi attività che si verifichi quando ci si collega attraverso la propria connessione personale), ma anche di consentire agli utenti di essere tracciati su internet.  Il logging (cioè la registrazione delle attività degli utenti) è una cosa molto seria per chi utilizza una VPN: la maggior parte delle VPN a pagamento non conservano log, allo scopo di proteggere la privacy dei propri clienti, mentre quelle gratuite non hanno alcun obbligo, quindi, in qualsiasi momento, i vostri dati personali potrebbero essere rivelati.

3) Connessione inaffidabile

Uno dei motivi per cui si dovrebbe pagare un servizio VPN è affinchè la connessione rimanga costante e affidabile, e la sicurezza non venga compromessa da lentezze e "buchi" di connessione. Quando si cerca di scaricare o di fare lo streaming di contenuti vari, le connessioni che soffrono di continue, brevi, interruzioni possono essere frustranti: questo è un altro problema con le VPN gratuite.

4) Colli di bottiglia

Quando si parla di sicurezza e privacy online non è indispensabile sacrificare la velocità di connessione per potersi ritenere protetti. Sicurezza a parte, se si cerca di accedere a dei contenuti offerti da un'altra nazione usando un diverso indirizzo IP l'ultima cosa che si vuole è un rallentamento del video o interruzioni mentre viene bufferizzato. Con una VPN a pagamento, invece, si dovrebbe essere pressochè sicuri che la velocità rimanga costante.

5) Protocolli

I protocolli di sicurezza utilizzati sono importanti per garantire che la connessione sia più sicura possibile, e dovrebbe essere possibile, per il cliente, poter effettuare una scelta. Le VPN a pagamento in genere offrono i protocolli PPTP, OpenVPN e L2TP, quelle gratis no.

Vuoi vedere le serie tv senza scatti e interruzioni? La soluzione ideale è navigare senza limiti a 1 Gigabit con la vera fibra ottica di Tiscali UltraInternet Fibra! Verifica qui se la tua zona è coperta e scopri l'incredibile tariffa

Quali sono, allora, i motivi per cui si dovrebbe scegliere sempre una VPN a pagamento?

1) Protezione dei dati

Con una VPN premium, quando ci si scollega dal web tutti i dati della sessione dovrebbero scomparire. Se è vero che, in effetti, alcuni VPN provider mantengono dei log di connessione parziali per scopi diagnostici, è anche vero che nessuno di loro traccia le vostre attività e non condivide i dati con nessuno. In modo che la navigazione resti del tutto anonima.

2) Sicurezza della rete ai massimi livelli

Ai gestori delle VPN a pagamento servono clienti che navighino in tutta tranquillità, per questo motivo non possono assolutamente permettersi di avere problemi di sicurezza. Le migliori VPN offrono una cifratura dei dati AES 256-bit e supportano diversi protocolli di tunneling, compreso l'ultrasicuro OpenVPN.

Alcune VPN si spingono oltre, con feature come lo split tunneling, Double VPN, kill switch, e protezione dei leak DNS e IPv6. In sostanza, i vostri dati non saranno in pericolo nemmeno in caso di improvvisa disconnessione dal server VPN.

3) Nessuna imposizione di banda o limiti di velocità

Un altro vantaggio di usare un servizio VPN a pagamento consiste nel poter navigare in sicurezza senza limitazioni di dati o restrizioni di velocità. E' l'ideale se si usa la VPN per fare lo streaming di video, se si usa molto il peertopeer, o se si gioca molto online.

Alcune VPN di particolare qualità offrono persino dei server ottimizzati per ciascuna di queste attività: addio, quindi a buffering e a download lentissimi.

4) Accesso a più server

Le VPN a pagamento offrono accesso illimitato al loro intero network di server, spesso enorme e diffuso in tutto il mondo. In questo modo potrete accedere a più siti e servizi con restrizioni geografiche.

Come regola generale, più server sono disponibili, e meglio è per ciò che riguarda lo sblocco dei siti e la velocità di connessione.

5) Sblocco di Netflix e funzionamento persino in Cina

Questo è il campo in cui le miglori VPN eccellono.  Persino le migliori VPN a pagamento non sbloccano Netflix in modo affidabile oppure riescono a superare il grande firewall cinese, perchè i blocchi in essere sono rinforzati da software appositi per la rilevazione di VPN.

Senza prosciugare il portafogli, però, le migliori VPN forniscono l'accesso al Netflix americano e all'iPlayer della BBC, e bypassano persino i sistemi di filtraggio posti in essere in nazioni come Turchia, Russia e Cina.

Ancora indecisi?