Come trovare parcheggio grazie allo smartphone

Ecco le migliori app per non impazzire nel traffico

Come trovare parcheggio grazie allo smartphone

Succede anche in tempi di coronavirus: di mattina ti svegli, doccia e colazione veloce, schizzi fuori in un lampo verso la macchina, sei già in ritardo per il lavoro, arrivi e devi sorbirti una quantità infinita di giri intorno all’isolato per trovare un buco in cui infilare l’utilitaria alla bell’e meglio.

Purchè, ovviamente, non avessi trovato la batteria scarica o il livello dell'olio al minimo...tutti accessori che si possono comprare qui ai prezzi più bassi del mercato.

E’ uno scenario che ogni giorno milioni di automobilisti devono subire. La tecnologia, però, può venire in aiuto anche in questo frangente: lo sapevi che esistono diverse app che servono a trovare parcheggio? L’efficacia e la validità sono piuttosto diverse dall’una all’altra, ma in genere sono abbastanza utili.

Ecco quali sono le migliori:

1)  Parkopedia Parcheggi   - Android - iOS

Il nome ti ricorda qualcosa? Certo: viene dalla fusione tra le parole Park (parcheggiare) e Wikipedia (la celeberrima enciclopedia online). Nelle intenzioni degli autori questa app, creata nel 2007, dovrebbe diventare proprio una sorta di enciclopedia dei parcheggi auto.

E in effetti, in tutti questi anni hanno fatto passi da gigante. I numeri non mentono: vengono fornite informazioni su più di 70 milioni di parcheggi disponibili in 15.000 città di 89 paesi del mondo. E in oltre 4.000 città le informazioni sui parcheggi sono in tempo reale.

Il funzionamento è semplicissimo: si inserisce l’indirizzo in cui ci troviamo (o quello in cui dobbiamo andare), e comparirà una mappa con tutti i parcheggi disponibili in zona, sia gratuiti (merce rara…) che a pagamento.

La app, e la consultazione del sito sono gratuite. E’ possibile scaricare la versione Premium che permette, per 5,49€, di prenotare un posto se ci sono disponibilità e di pagare on-line direttamente dall’automobile.

Probabilmente è la migliore.

Screenshot dalla app Android di Parkopedia

2) Parclick - Android - iOS  

Questa app collega i parcheggi privati di oltre 250 città d’Europa. In Italia, tra le città supportate compaiono Roma, Milano Venezia, Firenze, Pisa, Napoli, Bari e altre. E’ possibile risparmiare fino al 70% sul parcheggio in più di 1400 parcheggi in tutta Europa.

3) ParkinGo - Android - iOS  

E’ la app ideale se si deve lasciare la macchina per partire in aereo, treno o nave e spendere una cifra onesta. Permette di prenotare in anticipo il posto e di usufruire di alcuni servizi aggiuntivi molto comodi, il più utile dei quali è una navetta che porta il cliente dal parcheggio all’aerostazione/stazione/porto e viceversa.

Se l’app dovesse avere problemi (qualche volta è capitato in passato) è sempre possibile prenotare sul sito.

Screenshot dalla app Android di Parkin GO

4) EasyPark

E’ una app che funziona in 15 nazioni europee e indica quali sono i parcheggi liberi e come ci si può arrivare.

Ma non solo: grazie al Parking Planner si può prenotare in anticipo il parcheggio all’aeroporto, visualizzando le varie soluzioni di pagamento. E se hai un’auto elettrica, nessun problema: puoi gestire sia la sosta che la ricarica del veicolo.

La app è scaricabile dal sito sia per Android che per piattaforma iOS.

5) GrinPark – Trova Parcheggio - Android - iOS

Diversamente dalle altre app presentate fin qui, GrinPark si basa sulla collaborazione di chi la utilizza, che dovrebbe segnalare se nei dintorni di dove si trova ci sono dei parcheggi gratuiti, oppure se si sta liberando un posto (magari perché proprio lui se ne sta andando).

Secondo gli autori, lo scopo della app è quello di “Farti risparmiare tempo, denaro e vivere in un ambiente più pulito, contribuendo insieme a ridurre l’inquinamento.”

E’ ovvio che le probabilità di trovare parcheggio aumenteranno in proporzione diretta al numero di utilizzatori di questa app.

6) SocialParking  - iOS

Anche questa app, disponibile solo per iPhone/iPad e iPod Touch, si basa su un network di utilizzatori  che segnalano i parcheggi liberi semplicemente premendo il pulsante “Segnala un parcheggio”.

Per trovare parcheggio Il funzionamento è banale: apri la app e comparirà una mappa del luogo in cui ti trovi con tutti i parcheggi disponibili.

7) Sparky

Condividere un parcheggio? Certo. E’ questo il concetto alla base di Sparky, la prima community europea che mette in contatto chi ha bisogno di un parcheggio con chi gestisce parcheggi per professione o anche chi intenda liberare il proprio posto macchina (che sia nel cortile di un condominio, in un garage o altrove) anche per poche ore al giorno.

In questo modo, oltre a soddisfare le esigenze di un pubblico sempre più vasto alla caccia di un parcheggio si fanno guadagnare le aziende che (per esempio) si ritrovano dei piazzali inutilizzati che possono essere adibiti a parcheggio, e privati che possono mettere a reddito qualsiasi area di cui possano disporre.

E se il parcheggio è protetto da una sbarra automatica, nessun problema: sul sito si vendono dei dispositivi che permettono di aprirlo, anche in assenza del proprietario del parcheggio, mediante codici programmabili.

8) Google Maps

Ebbene sì, anche con l’usatissima app di Big G si possono trovare parcheggi. Apri la app e di default ti farà vedere la città in cui ti trovi. Scorri passando il dito da destra a sinistra i servizi disponibili, posti nella parte alta dello schermo (sotto la barra di ricerca) fino a quando non trovi tre puntini e Altro: tocca questa voce e poi tocca Servizi. Qui troverai la voce Parcheggi: tocca anche questa e compariranno tutte le aree di parcheggio disponibili in città, a partire dalla più vicina, con le indicazioni per arrivarci.