Usare Google Maps per condividere la propria posizione o ricordare quella del parcheggio

Scopriamo due importanti funzioni di Maps

Google Maps non è solo un navigatore GPS o un’app in cui memorizzare i punti di interesse preferiti, ma è anche una riserva di funzioni più o meno nascoste ma spesso utili e divertenti. Oggi vi spieghiamo come utilizzare Maps per memorizzare il luogo dove avete parcheggiato la macchina o, più semplicemente, per condividere la posizione con i vostri amici.

Salvare la posizione del parcheggio
Per salvare il punto di parcheggio dell’auto è sufficiente, su Google Maps, toccare il puntino blu corrispondente alla propria posizione e selezionare la voce ‘Salva come posizione del parcheggio’. La posizione può essere anche condivisa con i propri contatti mail, Whatsapp etc. e può essere arricchita da una nota scritta, dall’orario di permanenza e addirittura da una immagine.

 

 Con Tiscali Mobile non hai sorprese né costi nascosti: solo minuti e Giga per parlare e navigare al miglior prezzo! 

 

Queste ultime 3 funzioni, tuttavia, sono disponibili solo per Android. È importante ricordare che, se si salva una nuova posizione di parcheggio, quella vecchia verrà automaticamente sovrascritta.

Condividere la propria posizione per farsi trovare
Oltre a memorizzare il parcheggio dell’auto, Google Maps, consente di condividere la propria posizione per farsi trovare da amici e conoscenti. Per farsi ‘tracciare’ occorre toccare il puntino blu corrispondente alla posizione e selezionare la voce ‘Condividi la tua posizione’.

A quel punto si può scegliere se impostare un tempo limitato per la condivisione o attivarla a tempo indeterminato, cioè fino allo spegnimento manuale. La posizione può essere condivisa con i propri contatti di Gmail oppure tramite mail, Whatsapp, SMS etc.