Caltanissetta si aggiunge alle città coperte da Ultrainternet Fibra di Tiscali

Da subito è possibile navigare fino a 1 Gigabit al secondo grazie alla fibra ottica posata da Open Fiber

Dopo Palermo, Catania, Messina, Siracusa, Agrigento e Gela, le altre città siciliane già coperte dalla rete ultraveloce di Open Fiber, anche Caltanissetta si aggiunge al novero delle località in cui è possibile attivare, tramite Tiscali, il servizio che porta a casa una connessione in fibra ottica FTTH fino a 1 Gigabit al secondo.

Le unità immobiliari pronte a navigare sul Web a questa straordinaria velocità sono oltre 6mila, più precisamente nei quartieri che dal centro storico si estendono nella zona sud della città. E non è che l'inizio, perchè Open Fiber continua a lavorare per far sì che siano raggiunte le oltre 20mila case, negozi e uffici inclusi nel piano di cablaggio in modalità FTTH (Fiber To The Home, fibra ottica fino a casa).

Sono circa 7 milioni di euro la cifra che la società partecipata da Enel e Cdp Equity intende investire nel capoluogo nisseno per stendere oltre 256 Km di fibra ottica e realizzare una infrastruttura a prova di futuro.

Anche a Caltanissetta si naviga senza limiti a 1 Gigabit con la fibra ottica! Verifica qui se la tua zona è coperta e scopri l'incredibile tariffa di Tiscali UltraInternet Fibra!

Cosa fare in città? Caltanissetta, nonostante sia meno "battuta" rispetto ad altre località come le ovvie Palermo, Catania e Taormina, è comunque ricca di attrattive che la rendono degna di essere visitata.

Ad esempio, partite dal centro storico con i quattro quartieri Angeli, Provvidenza, Saccara e San Rocco, ricchi di monumenti come chiese, palazzi storici, fontane e...scalinate, che renderanno il tour particolarmente "sfidante" dal punto di vista dell'impegno fisico necessario per affrontarle tutte.

Per rilassarvi, andate in Via Xiboli 345 a visitare la Averna, fabbrica in cui si produce il famosissimo amaro che qualche anno fa passò alla Campari.

Conclusa la visita, andate alla Abbazia di Santo Spirito. Questo monumento, in stile arabo-normanno, venne commissionato dal Gran Conte Ruggero agli inizi dell'anno 1000, e poi affidato ai frati agostiniani. L'oggetto più interessante è il fonte battesimale, costruito dai normanni nel 1877. Oggi la chiesa viene utilizzata soprattutto per i matrimoni.

Se volete osservare la città dall'alto, salite sul colle di San Giuliano (727mt): qui troverete il Monumento al Redentore, una grossa statua di bronzo  costruita nel 1900 che volge le spalle alla città (un dettaglio che nel tempo ha originato una serie di credenze popolari.

Se amate lo street food dovete assolutamente visitare "Strata 'a foglia", una strada dove di mattina si trova uno storico mercatino con prodotti freschi, verdura, carne e pesce, mentre di sera diventa il luogo della "movida" nissena, grazie ai numerosi localini specializzati nello street food siciliano e non solo, dove spesso si organizzano dei concerti.

Buona gita a Caltanissetta!