Come collegare un dispositivo Android al televisore

Display troppo piccolo? Godetevi i film sul grande schermo di casa

Lo schermo del vostro dispositivo Android non è gigantesco, questo è sicuro. Anche se utilizzate un cosiddetto "phablet" le dimensioni tendono a essere comunque inferiori a 7 pollici. E un tablet difficilmente va oltre i 10 pollici, a meno che non lo si voglia considerare notebook (con l'aggiunta di una tastiera).

Vuoi navigare senza limiti a 1 Gigabit con la vera fibra ottica? Clicca qui per verificare se la tua zona è coperta e per scoprire l'incredibile tariffa di Tiscali UltraFibra Giga!

 

La tv del soggiorno, invece, di solito è molto grande, se non enorme, anche 55 pollici o più. I motivi per usare uno schermo grande sono diversi: uno è per il gaming, il mobile gaming è tutta un'altra cosa rispetto a una massa di pixel compressi in pochi pollici di spazio, l'altro è per vedere foto e video. Oltre, ovviamente, alla possibilità (in ufficio) di mostrare le presentazioni più agevolmente.

Come vedere, quindi, i contenuti presenti all'interno dello smartphone o tablet sul grande schermo? Ecco le alternative:

1) Google Chromecast

E' probabilmente il metodo più ovvio per fare lo streaming dei contenuti multimediali dal cellulare sulla tv. Chromecast ha un connettore HDMI e un cavo di alimentazione USB (la maggior parte dei televisori è dotata di una porta USB che fornisce corrente a sufficienza per alimentare il dispositivo. Una volta accoppiato col cellulare Android è pronto da utilizzare.

2) Amazon Fire Stick

Un altro modo per trasmettere il display del vostro dispositivo Android consiste nell'usare il Fire Stick di Amazon. L'idea è simile a quella del Chromecast, si collegano i due dispositivi e si "invia" la schermata principale sulla tv. In questo modo è possibile vedere qualsiasi tipo di contenuto, app, giochi e qualsiasi contenuto streaming.

3) Miracast Dongle

Miracast, un sistema HDMI wireless, è già presente in molte tv moderne. Se la vostra tv non è compatibile con Miracast, probabilmente il vostro lettore Blu-ray o un altro media center potrebbero esserlo. In caso contrario, potrete collegare un economico (poche decine di euro) dongle Miracast alla porta HDMI della tv.

4) Da USB a HDMI

Un convertitore che traduca i segnali da USB a HDMI si può trovare per pochi euro su qualsiasi shop online.

La compatibilità per questi convertitori differisce tra un dispositivo e l'altro: è ottima per i cellulari e i tablet Samsung, come per alcuni Motorola e HTC, ma per altri potrebbe non funzionare. Non comprate un convertitore generico, ma andate su Google e cercate "Adattatore USB HDMI per [nome dispositivo]", per vedere cosa viene fuori.

Sul mercato sono disponibili due tipi:

- MHL: Sta per Mobile High-Definition Link e offre video HD e suono surround a 8 canali. Sono disponibili modelli con micro-USB e USB Type-C.

- Slimport: ha requisiti energetici modesti, ciò significa che è possibile collegare il cellulare alla tv senza prosciugare la batteria...a meno che non stiate giocando a un gioco con pesanti requisiti grafici, ovviamente! Fortunatamente, molti cavi Slimport hanno una porta microUSB per collegare un cavo di alimentazione.

Sono disponibili anche altri adattatori AV: se non avete una tv con porta HDMI potreste optare per un cavo Slimport compatibile con VGA.

5) Collegare il cellulare come dispositivo di storage

Un altro modo per collegare un cellulare Android alla tv è come dispositivo di storage USB. E' una soluzione che da una parte non va bene per condividere lo schermo, ma dall'altra almeno consente di vedere foto e filmati sulla tv.

Assicuratevi solo che la porta USB sulla tv sia utilizzabile (e non riservata per altri usi). Il telecomando del televisore dovrebbe avere anche dei comandi appositi per cercare i file che volete visualizzare sul cellulare.

6) Trasmettere sulla tv via rete locale tramite DLNA

Vari dispositivi, dalle tv ai player Blu-ray, alle console, supportano le linee guida del DLNA (Digital Living Network Alliance). Ciò significa che con la app giusta installata sul dispositivo Android si possono trasmettere i file multimediali direttamente sul televisore.

DLNA è molto diffuso, ed è presente in molti dispositivi, rendendo inutile l'acquisto di accessori esterni. E' necessaria una app come BubbleUPnP for DLNA/Chromecast oppure AllConnect - Play & Stream 

7) Il connettore HDMI sui vecchi cellulari

Qualche anno fa diversi cellulari e tablet Android erano dotati di una porta HDMI-out fisica. Tra questi, Sony Xperia S, LG Optimus 2x, LG Optimus 3D P920 e altri.

Se doveste avere uno di questi dispositivi vi servirebbe un cavo HDMI speciale, con un connettore standard tipo A da un lato e un connettore adatto dall'altro, come il Tipo D (micro-HDMI), il Tipo C (mini HDMI) o lo standard Tipo A.

Il problema di questi cellulari è il fatto che siano vecchi. Non sarete in grado di installare le versioni più recenti di Android col vecchio hardware e non potrete nemmeno installare gli ultimi aggiornamenti di sicurezza.