Come verificare se lo smartphone funziona correttamente

4 app per un controllo approfondito

In uno smartphone ci sono un gran numero di componenti. Se anche uno solo di questi non funziona correttamente, ciò può ripercuotersi  sull'intera esperienza di utilizzo.

Ma come si fa di preciso a stabilire cosa non va nel nostro dispositivo? Forse è l'accelerometro a sembrare un po'  impreciso, o la navigazione da browser a risultare rallentata. E se aveste comprato un cellulare di seconda mano e voleste controllare che tutto sia ok, al di là delle impressioni superficiali?

 

Vuoi navigare senza limiti a 1 Gigabit con la vera fibra ottica? Clicca qui per verificare se la tua zona è coperta e per scoprire l'incredibile tariffa di Tiscali UltraInternet Fibra!

 

Qualunque sia il problema, esiste una app che vi aiuterà a scoprire cosa c'è che non va col vostro cellulare Android. E anche se non avete un problema specifico, è opportuno eseguire un check-up di tanto in tanto per capire se tutto va per il verso giusto.

1) Phone Check (and Test)       

E' una delle migliori app per il controllo hardware di un dispositivo Android che si possano trovare sul mercato. Funziona in un certo senso come il suo equivalente su PC CPU-Z, e fornisce un resoconto dettagliato delle specifiche dell'hardware del cellulare, oltre ad aggiungere anche varie opzioni per il controllo dell'hardware stesso.

Queste ultime includono:

- controllo del livello basso della memoria (con suggerimenti)

- verifica della batteria e del connettore

- controllo Wi-Fi e radio

- test audio degli altoparlanti, del microfono, del jack delle cuffie e dei pulsanti del volume

- test del display, per rivelare pixel bruciati e consistenza dei colori

- tracking del GPS e test della posizione

- stress termico

- controlli di CPU, memoria e storage

La app è molto facile da usare. L'opzione Monitor fornisce una panoramica di base dello stato del vostro cellulare, compreso il carico della CPU, la carica della batteria e lo stato di salute complessivo, oltre alle connessioni di rete attuali.

Nel menu Guided Test poi vi è una sezione che permette di eseguire una serie di test. Controllate la lista e selezionate quelli che vi interessano maggiormente oppure lasciate tutto selezionato per eseguire un controllo completo.

La app suggerisce di attivare Wi-Fi, Bluetooth e NFC, assicurandovi di avere almeno il 30% di batteria residua, e di condurre i test con l'energia fornita dalla batteria stessa e non dalla presa di corrente. Quando siete pronti, premete Test Phone e aspettate con pazienza.

2) Phone Doctor Plus    

E' un po' come andare dal dottore...dei cellulari però. La app permette di eseguire una serie di controlli hardware di sistema per verificare che ogni componente stia funzionando correttamente.

I test di Phone Doctor Plus e di Phone Check sono abbastanza simili, ma l'interfaccia risulta più gradevole visivamente.

I test hardware sono una trentina, tra i quali:

- sensori di movimento come giroscopi, accelerometro e sensori di prossimità

- test del display, pixel bruciati compresi e reattività del touch screen

- test delle connessioni di rete e cellulari

- test dei sensori di umidità, pressione e temperatura

- benchmarking di memoria, storage e CPU

Le classificazioni in stelle facilitano l'evidenziazione di qualsiasi problema. Molto comodo anche il controllo dello stato di salute della batteria, con i relativi suggerimenti per farla durare più a lungo.

3) Dead Pixels Test and Fix    

Le due app di cui abbiamo parlato poc'anzi riescono a trovare i pixel bruciati, ma non riescono a correggerli. Se ne trovate uno o due, con questa app potete risolvere il difetto (a meno che non siano difetti di fabbricazione del tutto irrisolvibili). Vale la pena tentarci, perlomeno.

4) AccuBattery   

La durata della batteria e la sua usura sono tra gli aspetti più irritanti del possesso di uno smartphone.

Un momento sembra che funzioni perfettamente, dopo cinque minuti la durata residua crolla al 25% o peggio. I motivi sono abbastanza ovvi: le batterie hanno una vita piuttosto limitata, e la maggior parte di noi non le tratta come dovrebbe, in modo efficiente.

La app non risolve magicamente i problemi della batteria, se è a fine vita non c'è più niente da fare se non cambiarla (se possibile). AccuBattery, però, esegue una serie di test specifici per capire in che fase del ciclo di vita si trovi.