Le 6 migliori app Android per prendere appunti

Ricche di funzioni o ridotte all'osso, ce ne sono per tutti i gusti

Quanti di voi ancora prendono appunti su uno scomodo bloc-notes o su dei fogliettini? Al giorno d'oggi non ha più nessun senso. Il motivo? Lo smartphone, un aggeggio che portiamo con noi tutto il giorno, che consultiamo più volte al giorno, ci può aiutare grazie a delle app che il più delle volte sono gratuite.

Vuoi navigare senza limiti a 1 Gigabit con la fibra ottica? Verifica qui se la tua zona è coperta e scopri l'incredibile tariffa di Tiscali UltraInternet Fibra!

Ecco quali sono le migliori:

1) Google - Note di Keep      

Note di Keep, un'app fatta da Google, è ottima per prendere appunti veloci e promemoria.  All'inizio l'interfaccia può sembrare un po' strana e discostarsi da altre di app simili, ma in poco tempo sarete in grado di usarla in modo produttivo.

Gli appunti e i promemoria si possono trascinare su e giù e gli si possono attribuire colori diversi a seconda della loro importanza. Si possono aggiungere foto e anche appunti vocali, che rimarranno nell'interfaccia sia sotto forma di testo che come file audio.

La app è estremamente utile per chi usa Gmail e le altre app dell'ecosistema Google: controllando la posta sulla versione desktop, ad esempio, sul lato destro dello schermo comparirà l'interfaccia di Keep con i vari appunti e promemoria.

2) Microsoft OneNote    

Da quando, nel 2015, Microsoft rese questa app del tutto gratuita, la sua popolarità esplose. E oggi è riconosciuta come una delle app più utili, potenti e ricche di funzioni in circolazione per i dispositivi Android.

Tra le funzioni particolari citiamo le clip dal Web, l'inserimento di file multimediali, la ricerca degli appunti, disegni col dito e altro ancora. E' molto facile da usare, e l'aspetto è pulito e moderno.

In definitiva, un'ottima app per prendere appunti complessi, ricchi di grafici e dati. E' un po' meno indicata per appunti veloci e promemoria, ma va molto bene per programmatori ed è un'ottima scelta per chi usa regolarmente Microsoft Office.

3) Dropbox Paper    

Si tratta di una app che salva tutti gli appunti nel proprio account di Dropbox (sì, è necessario averne uno). Lo storage sul cloud significa che gli appunti sono accessibili da qualsiasi dispositivo, ovunque, purchè si abbia un accesso a internet. Se temporaneamente non ne disponete, potete sempre editare mentre siete offline e i cambiamenti verranno sincronizzati quando tornerete online.

Altre caratteristiche: condivisione degli appunti e collaborazione online, date di scadenza, annotazioni e commenti, e integrazione con altri tool di produttività come i calendari e Google Docs.

4) TickTick  

Dal punto di vista tecnico, è una app per compilare una lista di cose da fare, ma offre alcune caratteristiche che permettono di usarla anche per prendere appunti, se lo si desidera.

Ciascuna voce in questo tipo di liste possiede un campo "Descrizione"  che si può usare per salvare appunti relativi a quella voce. Combinandolo con cartelle, tag, ordinamenti e ricerche, TickTick può essere una app davvero potente per prendere appunti e per gestirli.

5) Evernote    

Evernote è stato molto famoso in passato, prima che esplodesse la popolarità di Microsoft Onenote, soprattutto perchè era la prima app completa per prendere appunti ad atterrare sui dispositivi mobile.

Oggi, purtroppo, non sta più sul trono. Intendiamoci, è tuttora molto valida perchè possiede funzioni come la scansione del testo nelle foto, la sincronizzazione tra un dispositivo e un altro e un potente motore di ricerca.

Essendo a pagamento (per le funzioni complete) ha perso molto del suo appeal. Evernote Premium costa 7.99$ al mese per avere un limite mensile di upload di 60 Mb, una dimensione massima degli appunti di 25 Mb, restrizioni sul numero di dispositivi sul quale si può installare, nessuna funzione per collaborazione e altri limitazioni a nostro parere troppo penalizzanti.

6) FiiNote

E' una app per prendere appunti  (e non solo) simile a Microsoft OneNote e a Evernote, ma praticamente sconosciuta. Supporta sia gli appunti digitati che quelli scritti a mano, oltre a un certo quantitativo di funzioni avanzate.

Ovvero: calendario, registrazioni audio, allegati multimediali, modelli per gli appunti, cronologia delle revisioni...c'è tutto. L'interfaccia è un po' banale, ma è estremamente funzionale e molto facile da usare, anche su un cellulare con schermo piccolo.

Ideale per chi cerca una app molto semplice ed essenziale, senza un numero eccessivo di funzioni.