The Outsider: arriva su Sky la nuova serie tratta da un romanzo di Stephen King

Arriverà in Italia solo il prossimo 17 Febbraio su Sky Atlantic e NOW TV, ma abbiamo avuto la possibilità di poter visionare in anteprima le prime sei puntate (su dieci) della nuova serie TV tratta da un romanzo di Stephen King. Un romanzo che, dopo la trilogia di Mr. Mercedes, mette il Re dell'horror ancora una volta alle prese con un canovaccio molto vicino ai classici temi polizieschi, ma con un’apertura al mondo dell’insolito sicuramente molto più marcato rispetto Mr.Mercedes, Chi perde paga e Fine Turno.  Ecco quindi che Outsider si propone come una serie che ha una larga parte del classico “procedural”, anche se le venature sovrannaturali sono sicuramente molto marcate.

Vuoi navigare senza limiti a 1 Gigabit con la fibra ottica? Verifica qui se la tua zona è coperta e scopri l'incredibile tariffa di Tiscali UltraInternet Fibra!

Tutto ruota attorno al brutale omicidio di un bambino all’interno di un normale cittadina rurale degli USA. Le accuse ricadono su un placido insegnante della scuola locale che, in sua discolpa, riesce a dimostrare di essere stato altrove nel momento dell’omicidio. Una difesa inoppugnabile, perchè alcuni video dimostrano in modo incontestabile che l'uomo si trovasse da un'altra parte nel momento dell'omicidio, ma le sue impronte e il suo DNA sono presenti sul luogo del delitto e direttamente sulla piccola vittima. Tutto gioca contro di lui, logica compresa, perché l’unica spiegazione possibile sarebbe quella di ammettere l’esistenza di un “doppleganger”. 

Non è la prima volta che King esplora il tema del “doppio” malvagio all’interno dei suoi scritti e i suoi fans di vecchia data ricorderanno di sicuro il romanzo “La metà oscura”. Qui però la costruzione è molto più sottile e articolata e bisogna dare merito alla produzione di aver riprodotto in modo molto preciso e metodico la progressione narrativa del romanzo, seppure con qualche logica licenza. 

Nel cast spicca la presenza di Jason Bateman, che figura anche nel ruolo di produttore e regista di alcuni episodi (piccola nota a margine, uno dei protagonisti del romanzo era un appassionato della serie TV Ozark, di cui Bateman è protagonista). Particolare è invece la performance di Cynthia Erivo, seconda attrice a vestire i panni della detective in erba Holly Gibney. Anche se l’interpretazione della Erivo è sicuramente di tutto rispetto, la prova offerta da Justine Lupe in Mr. Mercedes ci è sembrata sicuramente più in linea con il personaggio immaginato da King (che per la parte avrebbe voluto l'attrice che interpretato Chloe O'Brian vista in 24). Nel cast, a interpretare il fondamentale ruolo del detective Ralph Anderson, troviamo l’ottimo Ben Mandelsohn, già visto anche in Rogue One.

Prevista negli USA il prossimo 12 Gennaio, The Outsider è una delle serie più attese di questo inizio anno, anche grazie al traino di altre due produzioni TV tratte da altre opere di King, uscite negli ultimi tempi, ovvero la già citata Mr. Mercedes e Castle Rock, quest’ultima a spaziare tra tutte le opere pubblicate dal Re in quasi cinquant’anni di carriera (il primo romanzo, Carrie, arrivò nel lontano 1974). 

La prima serie HBO tratta da un’opera di King è stata affidata alla sapiente penna di Richard Price, che con “The Night Of” ha già dimostrato di aver ben chiare le regole del piccolo schermo per creare un clima di crescente tensione. Anche perché la produzione ha deciso di non tirarsi indietro di fronte alle scene più crude immaginate da King, soprattutto nel pilot quando Bateman (che ha diretto i primi due episodi della serie), indugia senza troppi fronzoli sul cadavere martoriato della giovane vittima.

The Outsider è sicuramente una serie da tenere in considerazione, proprio per la sua capacità di saper miscelare in modo molto omogeneo (almeno nelle sei puntate che abbiamo avuto modo di visionare), le fasi più poliziesche e “procedurali” a quelle dove invece risalta in modo prevalente la parte più sovrannaturale. E non è forse un caso che lo stesso King si sia detto davvero entusiasta per il lavoro messo in campo da HBO, affermando che The Outsider sia il miglior adattamento televisivo di un suo libro.